Consystem: competenza specializzata

Un’ottima conoscenza del mercato e forti capacità tecniche, relazioni a lungo termine con i clienti, fornitori selezionati e leader di settore, hanno permesso a Consystem, come ci spiega il responsabile commerciale Mario Lesinigo, di essere riconosciuta dal mercato in termini di professionalità, qualità e competitività

Consystem Lesinigo

di Laura Reggiani |

Quella di Consystem è una storia all’insegna dell’evoluzione, dell’innovazione e della qualità dei prodotti che propone ai clienti. Una storia caratterizzata dalla costante ricerca delle eccellenze tecnologiche presenti sul mercato, da proporre ai clienti insieme a un supporto tecnico di prim’ordine garantito da personale costantemente aggiornato. Una storia di successo, che dura da oltre 45 anni, come evidenzia Mario Lesinigo, responsabile commerciale di Consystem: “L’organizzazione commerciale di Consystem opera con successo sul mercato da oltre 45 anni, nel segno di una grande continuità operativa, di un costante miglioramento aziendale e con un focus incessante sull’innovazione tecnologica richiesta dal mercato. Intendiamo guardare al futuro con questo spirito, continuando a essere un punto di riferimento nel processo di sviluppo e cambiamento del mercato nella commercializzazione della componentistica elettronica. Grazie a un’ampia gamma di soluzioni tecnologiche all’avanguardia, in grado di generare e garantire un alto valore aggiunto ai nostri clienti”.


L’articolo integrale è pubblicato sul numero 10 di Elettronica AV


Quali sono state le tappe dello sviluppo della società? Come si è evoluta negli anni?

La storia aziendale rappresenta chiaramente e fattivamente questo impegno e questa visione fin dalle sue origini: a tutti gli effetti, infatti, non inizia nel 1989, anno di fondazione di Consystem, ma ha radici ancora più profonde che risalgono al 1970 quando la Sprague Electric apre la filiale Sprague Italiana. Qualche anno più tardi, nel 1976, Sprague Italiana viene rilevata dal gruppo italo-svizzero Carlo Gavazzi, acquisendo altri marchi e posizioni sempre più rilevanti sul mercato: nasce così la Carlo Gavazzi Componenti. Nel 1999 i manager acquistano le quote della CeFrA tramite un management buy out all’interno del gruppo Carlo Gavazzi e proseguono nell’impegno imprenditoriale acquisendo altri marchi e conquistando posizioni sempre più rilevanti sul mercato. Nel 2009 avviene l’incorporazione del- la CeFrA in Consystem srl (fondata nel 1989). Nasce così un’organizzazione più forte, che apre a nuovi mercati, marchi e orizzonti commerciali, in cui è rinnovato l’impegno nella ricerca di soluzioni tecnologicamente all’avanguardia.

Chi è oggi Consystem e qual è il suo modello di business? Come siete strutturati a livello commerciale?

Consystem ha sempre saputo mantenere un’identità forte, ben sintetizzata dalla nostra Tag Line “Your Local Partner Specialist”. Questa identità rispecchia anche il nostro modello di business: avere un’ottima conoscenza del mercato e forti capacità tecniche, creando relazioni a lungo termine sia con i clienti che con i fornitori. L’obiettivo è sempre quello di dimostrare la nostra capacità, competenza e responsabilità nel saper ascoltare, anticipare e gestire le aspettative di clienti e fornitori. Tutto questo ha fatto sì che la nostra leadership venisse riconosciuta dal mercato in termini di professionalità, qualità e competitività. La struttura commerciale rispecchia questo modello e obiettivo, con la presenza di specialisti di prodotto dedicati, caratterizzati da un forte background tecnico e dalla voglia di mettere le “mani in pasta”, che operano in divisioni orientate a diversi settori. Divisioni supportate da specialisti di prodotto, un servizio di logistica gestito internamente e un robusto back office incaricato dei servizi di assistenza pre e post-vendita, oltre all’attività di marketing. Ogni divisione è responsabile di tutto il ciclo commerciale e questo consente a Consystem di avere un’ottima verticalità su segmenti specifici. In sintesi, la nostra Vision ben rappresenta il cuore e l’anima di tutto il ciclo commerciale atto a soddisfare i nostri clienti dalla fase di “value proposition” fino all’assistenza post-vendita. Clienti che affianchiamo e supportiamo nella scelta delle soluzioni, proponendo prodotti specifici per ogni esigenza, o vere e proprie customizzazioni.

Quali sono i punti di forza e di differenziazione rispetto agli altri player presenti sul mercato? Chi sono i vostri clienti e che servizio si possono attendere da Consystem?

La filosofia di Consystem è sempre stata quella di “sposarsi” con i propri partner offrendo così componenti, prodotti e soluzioni tecnologiche elettroniche all’avanguardia, insieme a un servizio di supporto altamente specializzato. Lo sviluppo di questi pacchetti di componenti, prodotti e soluzioni avviene dopo un’accurato confronto, dialogando con i progettisti e suggerendo le soluzioni più adeguate. Altro punto di forza riguarda la dimensione aziendale; Consystem è un’azienda sufficientemente grande da offrire un’organizzazione commerciale articolata ed evoluta. Allo stesso tempo, la società è piccola abbastanza da garantire velocità, agilità, flessibilità, reattività e accessibilità al Top Management, doti sempre più apprezzate nell’attuale dinamismo del mercato. Per quanto riguarda i clienti, sono aziende di diverse dimensioni, anche medio grandi e multinazionali, e operano in numerosi ambiti: automotive, broadcasting & Rf, sicurezza, aeronautico e space, medicale, vending e home appliances. Siamo fortemente convinti che i nostri clienti si aspettino una collaborazione tecnica e commerciale ampia e articolata con servizi di qualità. Per questo la società si impegna anche con un sistema di gestione della qualità conforme e certificato Uni En Iso 9001:2015.

consystem
Da sinistra: Mario Lesinigo, direttore commerciale; Maurizio Celle, responsabile della divisione Professional; David Ponzecchi, amministratore delegato di Consystem

Quanto è importante per Consystem la presenza sul territorio? Quali sono i settori di riferimento? Dove vedete le migliori opportunità di crescita?

La presenza sul territorio è essenziale per poter dialogare e accompagnare i clienti nella scelta dei componenti più adatti alle loro esigenze. Con un mercato sempre più internazionale e digitale, si sono sviluppate nuove modalità di interazione e anche nuove frontiere che ci hanno portato a coprire non solo il territorio italiano o europeo, ma anche quello globale (Usa, Canada e Far East), seguendo la delocalizzazione dei nostri clienti. Dunque, anche il nostro concetto di “Local Partner” sta evolvendo di conseguenza. Oggi più che mai, infatti, è possibile con pochi click supportare, da remoto, partner e clienti. Siamo certi che l’approccio più corretto e aggiornato sia quello di creare, sviluppare e mantenere le relazioni di partnership attraverso una modalità integrata che sappia unire efficacemente la relazione e il confronto in presenza con lo scambio e l’interazione più squisitamente digitali. Per quanto concerne le applicazioni su cui siamo focalizzati, queste rispecchiano la verticalità e specializzazione di Consystem: automotive (onboard applicativi per la gestione autonoma del veicolo, sezione engine e applicativi per il confort automotive); Power Supply per le colonnine di ricarica dei veicoli EV; medicale (per strumentazione ad alta precisione); sicurezza (monitoraggio e rilevamento in aeree industriali, trasportation e ambito home appliance e sanitario) oltre al mercato satellitare. Attualmente il mercato offre nuove opportunità legate alle esigenze green per automotive, Power Supply (fotovoltaico, broadcasting). Molto interessante il boom, legato alle conseguenze della pandemia, della richiesta di tecnologie touchless in molteplici ambiti, sanitario ma anche trasporti e Home Appliances. Anche la “corsa allo spazio” sta creando una forte richiesta di componentistica dagli standard qualitativi assoluti.

Infine, un suo commento sull’attuale situazione di mercato e sullo shortage e i problemi di delivery che stanno impattando il settore…

Purtroppo, l’accelerazione dell’ordinato emersa a partire dal mese di gennaio di quest’anno (e del tutto inaspettata) ha creato una destabilizzazione presso i siti produttivi con la conseguente – sotto gli occhi di tutti – radicale ridefinizione dell’allocazione delle materie prime, aumenti di prezzo (anche relativi alla logistica) e tempi di consegna che, in non pochi casi, sono oltre l’anno. Difficile prevedere per quanto tempo perdurerà questa ano- malia ma, prestando orecchio a rumors provenienti dal Far East, potrebbe persistere ancora per una buona parte del 2022. La speranza è di una presa di coscienza delle difficolta della componentistica elettronica a livello europeo, per strutturare risposte comuni e di lungo respiro (anche in termine di produzione) rivolte al futuro.


L’articolo integrale è pubblicato sul numero 10 di Elettronica AV


 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui