Elettronica di potenza: Infineon Austria collabora con l’Università di Zagabria

Infineon Austria collabora con la Facoltà di ingegneria elettrica e informatica dell'Università di Zagabria sulla microelettronica a risparmio energetico

Infineon

Infineon Austria e la Facoltà di ingegneria elettrica e informatica dell’Università di Zagabria hanno avviato una cooperazione accademica nel campo dell’elettronica di potenza. La collaborazione promuoverà l’ulteriore sviluppo di tecnologie ad alta efficienza energetica per la decarbonizzazione e rafforzerà una delle aree chiave della competenza microelettronica europea.

La cooperazione si concentra sulla ricerca e lo sviluppo di soluzioni microelettroniche che riducono sistematicamente il consumo di energia, nonché sulla formazione per questi campi di ricerca. Questi includono, ad esempio, l’elettromobilità o la generazione, la trasmissione e l’uso di energia elettrica ad alta efficienza energetica. La durata di questa cooperazione accademica è inizialmente fissata a sei anni. Alla guida del progetto è stato nominato Željko Jakopović e la collaborazione fa parte delle attività di spillover di Infineon Austria nell’ambito del progetto IPCEI ME.

“Soluzioni scientifiche e tecnologiche concrete nell’elettronica di potenza possono contribuire in modo significativo al raggiungimento degli obiettivi climatici. Per fare questo, le competenze nel campo della ricerca e dell’insegnamento universitario devono essere ancora più strettamente intrecciate con le competenze industriali esistenti, ed è esattamente quello che stiamo facendo. La chiamiamo “Missione Futura” e siamo lieti di collaborare qui con la Facoltà di Ingegneria Elettrica e Informatica dell’Università di Zagabria e di promuovere attivamente insieme i punti di forza dell’Europa come sede di semiconduttori. Questa è un’opportunità unica per i giovani ricercatori a lavorare in un campo di carriera tecnica molto attraente, rendendo il nostro mondo un luogo più sicuro e più rispettoso dell’ambiente”, ha affermato Sabine Herlitschka, amministratore delegato di Infineon Technologies Austria.

“Siamo entusiasti dell’opportunità di rafforzare la nostra collaborazione con Infineon, un leader globale e una delle aziende di elettronica più importanti d’Europa. Questa collaborazione è una testimonianza della qualità e del potenziale di FER nell’area della ricerca e dello sviluppo di sistemi di elettronica di potenza, nonché della nostra attrattiva per giovani talenti eccezionali. Sono sicuro che questa cooperazione sarà reciprocamente vantaggiosa e che insieme creeremo nuove opportunità”, afferma il decano di FER, Vedran Bilas.

“Sono certo che questo progetto di collaborazione accademica tra Infineon e FER amplierà in modo significativo le competenze del Gruppo Power Electronics e degli altri dipartimenti di FER, sia nell’area della ricerca scientifica che nell’insegnamento. L’atteso coinvolgimento di eminenti esperti provenienti da Infineon nel processo di insegnamento attraverso lezioni e workshop fornirà ai nostri studenti e ricercatori l’accesso diretto agli ultimi risultati tecnologici nel campo della microelettronica, dei componenti dei semiconduttori di potenza e delle relative applicazioni”, ha affermato il Professor Željko Jakopović.

All’interno della cooperazione accademica, l’attenzione è rivolta alle soluzioni per applicazioni ad alta efficienza energetica. Questi includono lo sviluppo di concetti teorici per la stabilità delle reti elettriche, il lavoro di ricerca nel campo dell’elettromobilità e la massimizzazione del risparmio energetico con sistemi di controllo intelligenti, ad esempio attraverso algoritmi, intelligenza artificiale o apprendimento automatico. Inoltre, vengono sviluppati metodi di progettazione e test per circuiti analogici, digitali e a segnale misto per applicazioni di elettronica di potenza.


Potrebbe interessarti anche:

Semi plaude al Pact for Skills per la microelettronica

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui