Produttori di connettori: ecco i primi dieci

Chi sono i maggiori produttori mondiali di connettori? Quanto hanno fatturato nel 2021 e quali prospettive hanno per il 2022? Quali prodotti hanno registrato le migliori performance? Ce lo rivela la classifica elaborata da Bishop & Associates dei primi 10 produttori mondiali di connettori.

connettori bishop

di Ron Bishop

Ogni anno, Bishop & Associates esamina in modo completo il settore dei connettori in tutta la sua complessità, valutando le attività di oltre 750 fornitori di connettori sia nell’ultimo anno che nell’ultimo decennio per ottenere un’ampia prospettiva sul settore e determinare le migliori aziende.

I primi 100 produttori al mondo hanno registrato nel 2021 vendite per 66,826 miliardi di dollari. Ciò rappresenta l’85,7% del mercato mondiale dei connettori, in calo rispetto al 93,7% nel 2020. Il saldo dell’industria dei connettori ha registrato nel 2021 vendite per 11,165 miliardi di dollari e rappresenta il 14,3% del mercato totale. Concentrandoci più da vicino sulla parte superiore della classifica, troviamo che i primi 10 produttori al mondo hanno registrato nel 2021 un fatturato di 43,185 miliardi di dollari. Si tratta di un aumento del 19,3% rispetto al risultato del 2020 in cui hanno fatturato 36,211 miliardi di dollari. Quattro dei primi 10 produttori hanno sede in Nord America, tre in Giappone, uno in Cina, uno in Europa e uno in Asia. Confrontando la crescita dei primi 10 negli ultimi cinque anni con quella del settore dei connettori, non sorprende vedere che i fornitori della Top 10 sono cresciuti più del mercato complessivo, raggiungendo una crescita del 4,4% contro il 3,0%. Come ho spesso sottolineato in passato, gran parte di questo può essere attribuito alle acquisizioni effettuate dai primi 10 fornitori nell’ultimo decennio, in cui le prime 10 aziende hanno acquisito ben oltre 80 aziende.

La Top Ten del 2021

Il principale produttore mondiale è sempre TE Connectivity, con vendite nel 2021 di 12,019 miliardi di dollari. Si tratta di un aumento significativo rispetto alle vendite del 2020 pari a 9,692 miliardi di dollari. TE ha rappresentato il 15,4% del totale delle vendite mondiali di connettori nel 2021, in calo dello 0,1% rispetto al 2020. Il secondo produttore classificato è Amphenol, con vendite nel 2021 pari 8,606 miliardi di dollari. Amphenol rappresenta l’11,0% del totale delle vendite mondiali di connettori. Il terzo classificato è Molex, con vendite nel 2021 di 4,711 miliardi di dollari. Molex ha rappresentato il 6,0% del totale delle vendite mondiali di connettori nel 2021. I primi 10 produttori, nel loro complesso, hanno rappresentato il 55,4% del mercato mondiale dei connettori del 2021: si tratta di un calo rispetto alla quota di mercato del 2020 che era pari al 58,8%.

Top Ten Connettori

I prodotti più venduti

La più grande categoria di prodotti venduta dai primi 10 produttori è stata quella dei connettori per circuiti stampati che ha realizzato un fatturato di 14,715 miliardi di dollari. Le vendite di connettori per Pcb dei primi 10 produttori hanno rappresentato il 57,9% della categoria totale di connettori Pcb, riportando un calo rispetto al 68,4% del 2020. La seconda categoria di prodotti più grande per i primi 10 produttori è stata quella delle soluzioni per applicazioni specifiche che hanno totalizzato 9,232 miliardi di dollari nel 2021 rappresentando il 67,7% della categoria totale, in calo rispetto al 69,3% del 2020. I progettisti e i buyer vorrebbero lavorare con le migliori aziende di connettori per le loro esigenze di progettazione e di acquisto. Tuttavia, i fornitori di connettori hanno molti punti di forza diversi e identificare le migliori aziende di connettori in un mercato caratterizzato da una intensa competizione non è un compito facile.


Potrebbe interessarti anche:

Connettori: bilanci (2021) e prospettive (2022) 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui