Symphony Pro di Siemens aumenta la produttività

La piattaforma d’avanguardia Symphony Pro di Siemens estende le proprie funzionalità per la verifica degli IC mixed-signal, consentendo di aumentare la produttività fino a 10 volte

Siemens Symphony Pro

Per affrontare le sfide della verifica associate ai più complessi progetti di System-On-Chip di tipo mixed-signal, Siemens Digital Industries Software presenta oggi la propria nuova piattaforma Symphony Pro. Questa soluzione di ultima generazione estende le già robuste funzionalità dedicate alla verifica mixed-signal presenti nella collaudata piattaforma Symphony di Siemens, introducendo il supporto delle nuove ed avanzate metodologie standardizzate di Accellera per la verifica. Il tutto mediante un potente, completo ed intuitivo cruscotto per il debugging visuale, in grado di consentire incrementi di produttività che possono arrivare fino a 10 volte, rispetto alla produttività ottenibile con le soluzioni tradizionali.

Symphony Pro: nuove funzionalità per la verifica degli IC mixed-signal

Le più avanzate applicazioni per i settori automobilistico, dell’imaging, dell’IoT, del 5G, dell’elaborazione dati e dello storage stanno stimolando una forte domanda da parte del mercato per sempre maggiori contenuti di tipo analogico e mixed-signal, che dovranno essere gestiti all’interno dei SoC di ultima generazione. I circuiti di tipo mixed-signal sono infatti sempre più utilizzati, nei contesti più disparati – sia che si tratti, ad esempio, di integrare la catena del segnale analogico con il DFE (Digital Front End) nei sistemi radio 5G caratterizzati da un uso intenso di tecniche MIMO (Multiple-Input, Multiple-Output), oppure della conversione dati nei campionatori digitali di RF dei sistemi radar o, ancora, di quei sensori di immagini che combinano la circuiteria di lettura dei pixel analogici con l’elaborazione digitale dei segnali grafici oppure, infine, dell’alimentazione delle risorse di elaborazione dei datacenter con volumi sempre maggiori di dati, utilizzando avanzati circuiti di tipo mixed-signal per gestire la modulazione PAM4. In queste ed in altre applicazioni di tipo estremamente avanzato, i circuiti mixed-signal consentono di ridurre i consumi, le dimensioni ed i costi, garantendo al contempo il continuo miglioramento delle prestazioni.

Il sempre maggior utilizzo, all’interno delle moderne architetture dei chip di tipo mixed-signal, di tecniche digitali per il controllo, per la calibrazione e per l’elaborazione dei segnali, sta producendo un cambio di paradigma nelle metodologie per la verifica dei sistemi mixed-signal, con un netto spostamento verso approcci maggiormente incentrati sull’elaborazione digitale. La nuova piattaforma Symphony Pro di Siemens – basata sulle comprovate prestazioni delle piattaforme Symphony e Questa Visualizer di Siemens – agevola una rapida diffusione anche nel dominio mixed-signal di tecniche low-power basate sugli standard di settore UVM (Universal Verification Methodology) e UPF (Unified Power Format), offrendo funzionalità di simulazione ad elevate prestazioni all’interno di un ambiente unificato, in grado di assicurare eccezionali livelli di portata e di capacità.

I moderni SoC mixed-signal integrano circuiti analogici con gate logici operanti ad elevatissime velocità di clock. Questo flusso bidirezionale di segnali ad alta frequenza, presente sul fronte di demarcazione tra i due domini analogico e digitale, alza l’asticella delle capacità richieste alle metodologie manuali di debugging, producendo notevoli impatti sui tempi complessivamente richiesti per ottenere i risultati attesi. L’ambiente MS di Symphony Pro Visualizer consente un’esperienza di debugging fluida lungo tutta la gerarchia progettuale mixed-signal, con funzionalità complete di analisi e di automazione, unite ad una facilità d’uso tale da garantire significativi incrementi di produttività.


Per maggiori informazioni sulla Piattaforma Mixed-Signal Symphony Pro, visitare il sito web.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui