Analog Devices al Mobile World Congress 2022 di Barcellona

Al World Mobile Congress di Barcellona le sue soluzioni di ultima generazione confermano l'impegno di Analog Devices per l'innovazione, l'ottimizzazione delle performance e l'efficienza nell'ambito delle comunicazioni mobile

Analog Devices MWC-Barcelona

Fino al 3 marzo, Analog Devices (ADI) è al Mobile World Congress 2022 di Barcellona. Presso il proprio stand (#2F25, Hall 2) ADI mette in mostra le innovative tecnologie e le piattaforme per le Radio Units (RU) 5G. Attraverso una serie di dimostrazioni, verranno approfonditi argomenti avanzati, come le piattaforme e la convalida OpenRAN, il massive MIMO e le radio definite dal software. Le soluzioni di ultima generazione confermano l’impegno di ADI per l’innovazione, l’ottimizzazione delle performance e l’efficienza.

Anatomia di una RU 5G

Una delle dimostrazioni più importanti presso lo stand di ADI, analizza gli elementi costitutivi di una RU 5G all’avanguardia, identificandone i sottosistemi critici, insieme alle scelte di progettazione e ai compromessi da adottare durante lo sviluppo di una RU ottimizzata. La dimostrazione non solo mostra l’offerta completa di prodotti di ADI in una tipica RU 5G, ma anche come la stretta collaborazione con i partner dell’ecosistema porti a risultati versatili, ad alte prestazioni e a un basso consumo.

Prestazioni ottimizzate negli amplificatori di potenza con la Predistorsione digitale

La soluzione per massimizzare l’efficienza del sistema RU è l’ottimizzazione della predistorsione digitale (DPD) per ogni specifico amplificatore di potenza (PA) a radiofrequenza (RF). La collaborazione tra ADI e i suoi fornitori partner di PA consente di conseguire tale ottimizzazione e ai clienti di ridurre lo sforzo nella progettazione. Ciò è possibile grazie all’ampia libreria di soluzioni che abbinano i prodotti dei partner PA con le ultime tecniche DPD di ADI. Nella dimostrazione sono analizzate le caratteristiche critiche richieste da un algoritmo DPD.

Abilitazione mmWave – Le RU 5G con Split funzionale 7.2

ADI offre il portfolio 5G mmWave. In evidenza è una RU 5G completa a 28GHz, 4 trasmissioni/ricezioni con antenna MIMO (4T4R), che ADI ha progettato impiegando i propri IC e IP di antenna a basso PHY attraverso l’interfaccia in aria. Verrà presentato l’IP a basso PHY con Split funzionale 7.2 di ADI, con soluzioni transceiver sub-6GHz altamente integrate, seguito da una soluzione di antenna-in-board da frequenza intermedia (IF) a mmWave, contenente tutto il controllo e la calibrazione necessari, aprendo la strada all’implementazione del 5G mmWave nell’intero spazio da 24 a 47GHz.

Test di conformità avanzata OpenRAN RU

ADI offre una piattaforma radio completa per l’ecosistema OpenRAN 5G, integrando il suo ultimo SoC 8T8R RadioVerse® a bassa potenza e l’IP 7.2x split low PHY pronto all’uso che gira su Agilex™ FPGA di Intel.  La piattaforma di progettazione si collega all’emulatore OpenRAN Studio DU (Distributed Unit) di Keysight e al framework PathWave Test Automation.

Chiamata OpenRAN 5G, End-to-End

La OpenRAN RU di ADI/Intel, insieme allo stack software 5G NR di Radisys, è un reference design di interoperabilità end-to-end per la personalizzazione e per accelerare il time to market. Durante la demo verrà mostrata l’interoperabilità di un reference design whitebox OpenRAN RU che include il versatile transceiver RadioVerse 4T4R di ADI e l’IP L1PHY 7.2x pronto all’uso basato su Arria® 10 FPGA low power di Intel.

Massive MIMO per OpenRAN

Presso lo stand di ADI si tiene anche una dimostrazione di tecnologie 5G avanzate sotto forma di una RU massive MIMO, 32T32R C-band, basata su ASIC per un’architettura OpenRAN. Presentata come risultato della collaborazione tra ADI, Marvell e Benetel, questa RU whitebox massive MIMO impiega l’ultimo RadioVerse SoC di ADI con front end digitale avanzato (DFE), il silicio baseband di Marvell con beamforming e il software a basso PHY di Benetel. La soluzione supporta OpenRAN split 7.2x, offrendo miglioramenti nella potenza, nel peso e nelle prestazioni.

Sviluppi delle Radio Definite dal Software

Ponendo il focus sul portfolio RadioVerse di radio definite dal software, in un’area dello stand espositivo si mostra come ADI sta progettando la tecnologia di nuova generazione per ottimizzare l’intera RU, piuttosto che concentrarsi soltanto su di un’interfaccia o un componente. La presentazione analizza l’impatto delle scelte di architettura all’interno del transceiver sulla potenza del sistema, le dimensioni, la complessità del design e il costo.

Vetrina di Radio Unit

ADI espone infine una vasta gamma di RU per infrastrutture wireless con i suoi rivoluzionari transceiver insieme alle tecnologie RF, di potenza e di clock. Le RU campione dei clienti OpenRAN di ADI sono mostrate in applicazioni macrocell, massive MIMO, back-haul wireless e small cell.


Potrebbe interessarti anche:

Baoxing Chen di Analog Devices è stato nominato IEEE Fellow

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui