Airbus sceglie Xcelerator di Siemens per progettare i sistemi E/E degli aerei

Il portafoglio Xcelerator di Siemens è stato selezionato da Airbus per lo sviluppo di sistemi elettrici/elettronici (E/E) di prossima generazione

Siemens Airbus

Siemens ha annunciato che Airbus ha selezionato il software di sviluppo di sistemi elettrici/elettronici (E/E) Capital™ del portafoglio Xcelerator di Siemens per accelerare lo sviluppo di aerei commerciali.

Il filo digitale completo e l’apertura della piattaforma Capital sono stati elementi chiave che hanno guidato questa selezione. Capital fornisce un vero gemello digitale del sistema E/E, dalla configurazione controllata, supportato da un filo digitale completo per tutto il ciclo di vita del sistema E/E, di produzione e operativo. Inoltre, l’architettura IT aperta e le integrazioni multi-dominio all’interno di Capital permettono una semplice implementazione nell’ambiente Lean PLM (Product Lifecycle Management) di Airbus e forniscono la spina dorsale per la progettazione dei sistemi E/E e l’ingegneria di produzione dei cablaggi elettrici attraverso il suo team di sviluppo multi-nazionale.

I gruppi E/E lavoreranno in un ambiente di progettazione altamente unificato che facilita un più rapido sviluppo del prodotto, una produzione ottimizzata dei sistemi elettrici, una migliore qualità dei cablaggi elettrici al primo tentativo e una più agevole integrazione della supply chain per generare proposte di progettazione, cablaggi e documentazione di servizio architettonicamente ottimizzati.

“Capital  permette ai clienti di stabilire la continuità digitale all’interno del dominio elettrico per comprimere il tempo del ciclo di sviluppo e fornire significative riduzioni dei costi”, ha dichiarato Martin O’Brien, senior vice president di Siemens Integrated Electrical Systems business group. “Questo è un game-changer in un settore che cerca di riprendersi rapidamente da sfide senza precedenti. Realizzando i vantaggi di un processo di sviluppo model-based, Capital aiuta aziende di livello mondiale come Airbus a ridurre la complessità, abbassare il rischio e aumentare la produttività complessiva”.


Potrebbe interessarti anche:

Aerospazio e difesa: qui la ripresa può decollare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui