Interbrand Best Global Brands: Tesla è il brand che cresce di più

Tesla ha registrato uno sbalorditivo incremento di valore del 184%, che l’ha portato a compiere un balzo in avanti di ben 26 posizioni, raggiungendo il 14° posto con un valore di 36,270 miliardi di dollari

interbrand

Interbrand ha presentato il 20 ottobre il suo studio annuale Best Global Brands, che analizza le strategie che permettono ai brand globali a maggior valore economico di affrontare con successo uno scenario di business impegnativo e in rapida evoluzione.

Tesla, rientrato in classifica l’anno scorso, è stato il brand con la crescita più rapida, con uno sbalorditivo incremento di valore del 184%, che l’ha portato a compiere un balzo in avanti di ben 26 posizioni, raggiungendo il 14° posto con un valore di 36,270 miliardi di dollari. Crescite importanti  anche per  Salesforce.com con +37% (che sale di 20 posizioni attestandosi al numero 38) e PayPal con +36% che compie un salto in avanti di 18 gradini fino al numero 42. Unica new entry del 2021 è Sephora (posizione 100). Con il suo ingresso, LVMH Group diventa il gruppo con il maggior numero di brand in classifica: Sephora, Louis Vuitton (#13), Dior (#77), Tiffany & Co. (#92) e Hennessy (#95).

I brand nella Top Ten

Apple (408,251 miliardi di US$) conserva lo scettro e resta saldamente in testa alla classifica, seguono Amazon (249,249 miliardi di US$) e Microsoft (210,191 miliardi di US$). Questi tre brand rappresentano un terzo (il 33%) del valore totale dello studio Best Global Brands di quest’anno. Al quarto posto troviamo Google (196,811 miliardi di US$), seguito nell’ordine da Samsung (74,635 miliardi di US$), Coca-Cola (57,488 miliardi di US$), Toyota (54,107 miliardi di US$), Mercedes-Benz (50,866 miliardi di US$), McDonald’s (45,865 miliardi di US$) e da Disney (44,183 miliardi di US$) che chiude la top ten. Gucci, Ferrari e Prada continuano a rappresentare l’Italia: sono rispettivamente al 33°, 76° e 94° posto.

I fattori chiave

Nell’analisi Best Global Brands 2021, i brand con il più alto tasso di crescita sono quelli che hanno registrato le performance migliori nei parametri Direction (hanno una direzione strategica chiara), Agility (si muovono velocemente e, laddove necessario, cambiano rotta per rispondere alle mutevoli esigenze dei consumatori), Participation (sanno coinvolgere i dipendenti).

Come ha commentato Charles Trevail, Global Ceo di Interbrand: “Prendiamo ad esempio Tesla con un incremento a tre cifre del valore del brand che non ha precedenti nei 22 anni dello studio Best Global Brands. Questo brand incarna alla perfezione il focus su Direction, Agility e Participation”.

Il valore totale della classifica sale a 2.667,524 miliardi di dollari (con un incremento del 15% rispetto al 2020). In media, la crescita di valore dei brand nel 2021 si attesta intorno al 10%: una percentuale di gran lunga superiore all’1,3% del 2020, dovuta in larga parte allo tsunami economico causato dal Covid- 19. L’aumento maggiore è quello registrato dal settore tecnologico, con una variazione media del valore dei brand pari al 23% rispetto all’anno precedente. Questa industry è al primo posto anche per valore economico medio dei brand, seguito da Beverage e Sporting Goods.


Potrebbe interessarti anche:

Il Tech domina la Top Ten dei marchi globali. La classifica di Interbrand

Elon Musk a tutto campo all’Italian Tech Week, dallo spazio al nucleare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui