Arrow Electronics e ROOQ portano l’innovazione sul ring

Si chiama ROOQ BOX la tecnologia di sensori che consente ai pugili di monitorare e rivedere le loro prestazioni utilizzando dati che finora erano disponibili solo in condizioni di laboratorio. L'hanno realizzata ROOQ e Arrow

arrow

Arrow Electronics e ROOQ, innovatore nella tecnologia di misurazione e analisi nello sport, hanno collaborato per creare ROOQ BOX, una tecnologia di sensori che consente ai pugili di monitorare e rivedere le loro prestazioni utilizzando dati che finora erano disponibili solo in condizioni di laboratorio.

Per lo sviluppo del sistema, ROOQ ha attinto a un’ampia gamma di esperienze del proprio team, che comprende specialisti di dati, software, hardware e firmware, scienziati e matematici con competenze specifiche nel settore dello sport, oltre a pugili e allenatori. Arrow è stata determinante nel pilotare il progetto nelle aree firmware e hardware tra i fornitori di componenti e nei servizi di sviluppo e produzione. Inoltre, il progetto si è avvalso dei servizi tecnici di Arrow eInfochips. Il Chief Sports Officer di ROOQ, Henry Maske, che è un campione olimpico di pugilato, medaglia d’oro a Seoul nel 1988 e campione del mondo professionisti dal 1993 al 1996, ha detto: “Arrow è per noi un partner affidabile, orientato alle soluzioni. Noi beneficiamo della loro immensa esperienza e della loro eccellente rete globale”.

La soluzione

ROOQ BOX comprende un paio di sensori da indossare in una cintura su ogni polso. I sensori registrano i movimenti effettuati durante l’attività pugilistica. I dati vengono quindi analizzati nella relativa app ROOQ e nel cloud utilizzando algoritmi di machine learning per fornire una precisa registrazione della sessione. Utilizzando queste informazioni, i pugili e gli allenatori possono creare l’immagine dettagliata della sessione di allenamento, compresi il conteggio dei pugni, la loro velocità, variabilità e forza d’urto. L’algoritmo è stato addestrato per identificare otto diversi tipi di pugni e classificarli automaticamente filtrando movimenti specifici, non relativi all’attività pugilistica.

Finora il dato fornito da questa tecnologia di sensori non era accessibile agli atleti. Ora esso rappresenta un ausilio di valore inestimabile a supporto dei pugili per monitorare e migliorare le loro prestazioni. Queste informazioni possono essere condivise con gli allenatori. 

“Il successo di questa collaborazione con ROOQ è un perfetto esempio di come i team di esperti possano unire le loro forze per superare insieme le difficili sfide imprenditoriali”, sottolinea Martin Bielesch, presidente di Arrow Components Business EMEA. “I servizi tecnici e logistici di Arrow hanno permesso a ROOQ di concentrare le proprie competenze principali per fornire un modo completamente nuovo di acquisire dati diagnostici nel pugilato”.

Altri impieghi possibili

Il pugilato è solo l’inizio. La tecnologia di diagnostica della formazione può essere applicata in modo universale. Ralf Rüttgers, fondatore e CEO di ROOQ, è convinto che le aree di applicazione di ROOQ siano molteplici. Egli ha così commentato: “Sono possibili ulteriori sviluppi e trasferimenti al mercato del fitness e ad altri sport correlati, come pure l’impiego nel settore industriale. Settori quali la prevenzione, la sicurezza e la salute avranno un ruolo nella nostra futura analisi della formazione.”


Potrebbe interessarti anche:

Medicale & indossabili: quando l’elettronica si prende cura di noi

Margit Tischler nuovo vicepresidente Engineering per i componenti in Arrow Emea

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui