Tecnologia LpWan: la soluzione ideale per l’ambiente urbano

Una serie di innovazioni in ambito LpWan sta aprendo nuove opportunità per le smart city e lo smart building, creando reti senza soluzione di continuità e in grado di supportare una moltitudine infinita di applicazioni che possono migliorare la qualità della vita dei residenti delle città, l’efficienza energetica e la salute pubblica.

LpWan Semtech

Le smart city vedranno, e ci mostreranno, un cambiamento radicale nel corso dei prossimi anni, con l’entrata in vigore di un nuovo modo di implementare reti LpWan (Low power Wide area networks). 


La versione integrale dell’articolo di Alistair Fulton, Vice President e General Manager del Wireless and Sensing Products Group di Semtech,  è pubblicata sul Numero 8 di Elettronica AV


Dalla smart factory alla smart city

La tecnologia LpWan è diventata lo standard de facto per le smart factory, consentendo di monitorare le apparecchiature industriali in modo rapido e semplice, grazie a sensori dal basso consumo e che hanno una lunga durata della batteria. Le frequenze wireless utilizzate, 868 MHz in Europa e 915 MHz negli Stati Uniti, consentono una portata di molti chilometri con collegamenti sicuri a bassa latenza e velocità dati adatte ai sensori. Queste reti sono già utilizzate per un’ampia gamma di applicazioni industriali, per esempio monitorando ettari di foresta per tenere sotto controllo gli incendi che potrebbero svilupparsi o monitorando il suolo delle smart farm e tenerne sotto controllo le caratteristiche, per aumentare la produzione di cibo. Queste caratteristiche si stanno ora facendo strada nelle smart city. La città di Francoforte in Germania, ad esempio, sta dislocando 40 gateway per coprire l’intera città con questa tecnologia a lungo raggio di copertura, collegando sensori che monitorano il calpestio. In Italia, Milano, Pisa, Brescia, Bologna, Bari, oltre a Calabria e Cilento, hanno tutte annunciato il dispiegamento di reti LoRaWan gratuite a livello cittadino.

Se da un lato le reti mobili hanno immerso le città nella connettività wireless ad alta velocità di dati per smartphone, e le reti Wi-Fi hanno dominato in case e uffici, dall’altro l’ambiente urbano ha parecchio faticato a trovare una soluzione wireless conveniente. La necessità di controllare i costi per implementare e connettere rapidamente ogni sensore in una smart city, indipendentemente dal fatto che quei sensori si trovino in sotterranei, in edifici o in spazi pubblici intermedi, ha finora impedito a molte città di sfruttare concretamente tutti i vantaggi che le soluzioni smart city possono offrire. Una nuova generazione di innovazioni LpWan sta ora aprendo nuove opportunità in tutte le smart city e gli smart building, creando reti senza soluzione di continuità e in grado di supportare una moltitudine infinita di applicazioni che possono migliorare, e di molto, la qualità della vita dei residenti, l’efficienza energetica e, soprattutto, la salute pubblica. Ciò è reso possibile da nuove modalità pervasive di implementazione delle reti LpWan che vedranno un gateway LpWan diventare un elemento fisso nella maggior parte delle case, consentendo la copertura non solo dell’intera casa ma, grazie alla portata LpWan, raggiungere anche punti lontani, lungo le strade e nelle aree remote della città.

Più sicurezza e protezione nelle reti LpWan

L’importanza di questa tecnologia è che va ben oltre la casa o le smart city. Veicoli come gli autobus e le automobili possono essere rintracciati in tutta la città, fornendo dati dettagliati alla popolazione in viaggio, le spedizioni possono essere tracciate dal magazzino fino a casa, e i lampioni e altre infrastrutture pubbliche possono essere gestiti, riducendo drasticamente i costi energetici e l’impatto ambientale. I protocolli LpWan sono progettati per essere sicuri e sono molto difficili da intercettare (o persino rilevare), a differenza di Wi-Fi e Bluetooth. La rete Sidewalk di Amazon, ad esempio, fornisce una protezione di sicurezza estremamente robusta per i clienti che utilizzano queste funzionalità. Oltre che per proteggere i dati personali, la sicurezza è fondamentale per consentire l’anonimato dei dati condivisi come i modelli di viaggio che possono fornire un valore incredibile in tutta la smart city, per l’ottimizzazione del traffico, la gestione dell’energia o la tracciabilità dei contatti, per supportare le iniziative di salute pubblica, per gestire i contagi nel caso del Covid 19. L’interoperabilità che deriva da queste nuove reti, allontanandosi dalle ormai vecchie soluzioni proprietarie in cui solo un tipo di sensore poteva connettersi ad un tipo di gateway, compie un ulteriore passo avanti, consentendo a tutti di condividere i vantaggi di un vero ambiente smart city.

La versione integrale dell’articolo di Alistair Fulton, Vice President e General Manager del Wireless and Sensing Products Group di Semtech,  è pubblicata sul Numero 8 di Elettronica AV


 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui