Carburo di silicio: Infineon amplia la base dei propri fornitori

Infineon sigla un contratto di due anni con Showa Denko K.K., con un'opzione di estensione, per la fornitura di un'ampia gamma di materiali in carburo di silicio (SiC)  

Infineon SiC-Wafer

Infineon Technologies ha concluso un contratto di fornitura con il produttore giapponese di wafer Showa Denko K.K. per un’ampia gamma di materiali in carburo di silicio (SiC),  epitassia inclusa. Il produttore tedesco di semiconduttori si è così assicurato più materiale di base per la crescente domanda di prodotti a base di SiC, il cui utilizzo consente la realizzazione di semiconduttori di potenza altamente efficienti e robusti, destinati in particolare ai settori del fotovoltaico, dell’alimentazione industriale e delle infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici.

“Il nostro portafoglio ampio e in rapida crescita dimostra il ruolo di leader di Infineon nel supportare e plasmare il mercato dei semiconduttori basati su SiC, che dovrebbe crescere dal 30 al 40 percento all’anno nei prossimi cinque anni”, afferma Peter Wawer, President della Industrial Power Control Division di Infineon. “L’espansione della nostra base di fornitori con Showa Denko per i wafer in questo mercato in crescita segna un passo importante nella nostra strategia multisourcing. Ci aiuterà a soddisfare in modo affidabile la crescente domanda a medio e lungo termine. Inoltre, abbiamo in programma di collaborare con Showa Denko allo sviluppo strategico del materiale per migliorare la qualità riducendo allo stesso tempo i costi”.

Jiro Ishikawa, Senior Managing Corporate Officer di Showa Denko KK, ha detto: “Siamo orgogliosi di poter fornire a Infineon il materiale SiC migliore della categoria e la nostra tecnologia epitassica all’avanguardia. Il nostro obiettivo è migliorare continuamente il nostro materiale SiC e sviluppare la tecnologia del futuro”.

Il contratto tra Infineon e Showa Denko K.K. ha una durata di due anni, con un’opzione di estensione.


Potrebbe interessarti anche:

SiC: accordo tra Rohm e STMicroelectronics

Infineon: in ripresa la produzione della fab di Austin dopo lo shutdown di febbraio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui