Una soluzione di Mentor per abbassare i costi dei sistemi di cockpit

VCO2S (Vehicle Cockpit Consolidation Solution) è la soluzione di Mentor che promette di ridurre i costi, accelerare il time to market e migliorare l'esperienza dell'utente nella progettazione automotive

ziganek mentor

Mentor ha realizzato una nuova soluzione che aiuta gli OEM automobilistici e i loro fornitori a progettare e sviluppare sistemi di cockpit di nuova generazione su un unico sistema ECU ad alto calcolo: si chiama VCO2S ™(Vehicle Cockpit Consolidation Solutions) e promette di ridurre i costi, accelerare il time to market e migliorare l’esperienza dell’utente.

VCO2S consente infatti ai clienti di integrare il quadro strumenti nei sistemi IVI (In-Vehicle-Infotainment) sulla stessa centralina elettronica (ECU), risparmiando spazio e costi. La fusione del quadro strumenti e delle funzionalità IVI che eseguono sistemi operativi separati all’interno di una singola ECU elimina anche le latenze associate alla condivisione dei dati tra ECU distribuite, supportando più livelli di sicurezza (ASIL e QM) e offrendo la condivisione di grafica, video e audio.

“Gli ingegneri automobilistici spesso implementano il quadro strumenti e i sistemi IVI su ECU separate per isolare i domini e aumentare la sicurezza funzionale. Inoltre, nelle catene di fornitura tradizionali, i team spesso si concentrano su set di funzionalità distinti, con un’interazione minima tra i gruppi”, ha affermato Michael Ziganek, direttore generale della divisione Automotive di Mentor. “Oggi i team di ingegneri possono collaborare senza problemi in tempo reale in tutto il mondo. Nel frattempo, le ricche funzionalità e le prestazioni estreme degli odierni SoC (System-on-Chip) altamente integrati supportano più livelli di sicurezza sullo stesso dispositivo.  Di fatto, parliamo di un vantaggio architettonico fondamentale, poiché i team di ingegneri consolidano più sistemi con un numero inferiore di centraline a bordo”.

Tre le opzioni nelle quali VCO2S è disponibile: Base, Flex e Unique. Tutte e tre le versioni includono librerie di sicurezza (ASIL-B), caratteristiche di sicurezza e architetture per grafica condivisa, connettività CAN ed Ethernet al veicolo, supporto per Bluetooth, WiFi, radio FM / DAB, 4 telecamere e audio automobilistico. Ulteriori funzionalità possono essere aggiunte alle soluzioni VCO2S Flex e VCO2S Unique su richiesta del cliente.


Potrebbe interessarti anche:

L’elettronica guida l’auto verso il futuro 

Umc certifica i prodotti Mentor per la tecnologia di processo 22nm ultra-low-power

5G e verifica di interoperabilità: Mentor si unisce alla O-Ran Alliance

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui