Controllo motori: nuovo sensore Renesas per la misura della posizione assoluta  

Il nuovo sensore IPS2200 di Renesas fornisce totale immunità ai campi magnetici dispersi e permette di realizzare soluzioni per controllo motore a basso costo, profilo sottile e peso ridotto

controllo motori Renesas

Renesas Electronics Corporation ha presentato IPS2200, un nuovo sensore di posizione privo di parti magnetiche che, grazie all’alta accuratezza e velocità, alla totale immunità ai campi magnetici dispersi, e alla facilità di integrazione meccanica dovuta alle ridotte dimensioni e peso, è la soluzione ideale per la misura della posizione assoluta di un motore e può essere impiegato in un ampio campo di applicazioni industriali, mediche e robotiche. Il sensore permette ai progettisti di realizzare soluzioni su misura ed a basso costo per le loro applicazioni massimizzando le prestazioni relative all’accuratezza del sensore.

Oltre al sensore, Renesas offre degli strumenti software per la realizzazione su misura degli elementi sensibili e per la loro successiva ottimizzazione in circa 30 minuti. Il nuovo IPS2200 è il primo sensore induttivo industriale per la misura della posizione e si va ad affiancare al completo portafoglio di soluzioni per il controllo motori, che includono microcontrollori, gestione dell’alimentazione e MOSFET driver.
“La misura induttiva della posizione rivoluziona le soluzioni per la commutazione dei motori elettrici andando incontro alle sempre più spinte esigenze di elevata accuratezza, alta efficienza e basso costo, soprattutto in applicazioni a coppie polari multiple ed applicazioni off-axis”, sottolinea Christian Wolf, Vice Presidente della divisione “Automotive Sensor Business Division” di Renesas. “Con il nuovo IPS2200 possiamo accompagnare i clienti nel percorso che va dalla ideazione del progetto al layout del PCB in modo da permettergli di progettare il proprio sostituzione del resolver ed ottenere quindi un motore elettrico alte prestazioni, più leggero e da poter impiegare in diverse applicazioni industriali, robotiche, consumer e medicali. Nel prossimo futuro Renesas impiegherà questa tecnologia induttiva per sensori in ambito automotive”.
Lo sviluppo di una soluzione basato sull’IPS2200 parte dalle caratteristiche del motore e permette di far corrispondere il numero di periodi elettrici con il numero di coppie polari in modo da massimizzare l’accuratezza della misura e, lavorando sulla forma del PCB, si possono realizzare soluzioni meccaniche in cui ad esempio l’albero attraversa il sensore o in cui il sensore è decentrato. Il IPS2200 non necessita di magneti e la soluzione complessiva risulta essere fino a 10 volte più sottile e fino a 100 volte più leggera di un resolver tradizionale ed è in grado di misurare rotazioni fino a 250.000 giri/minuto. La compattezza meccanica, il peso ridotto e la totale immunità ai campi magnetici dispersi permettono una facile integrazione con il motore e grazie all’utilizzo di materiali di uso comune quali ad esempio semplice PCB, è possibile realizzare il proprio sostituzione del resolver riducendo il costo del materiale. Grazie all’utilizzo di una interfaccia a quattro o sei canali il IPS2200 fornisce una bassa latenza ed una velocità 10 volte superiore rispetto ad un resolver tradizionale o rispetto a sensori basati su tecnologia magnetica.
 

Le principali caratteristiche dell’IPS2200 

  • Qualifica industriale per operazioni in ambiente gravoso con temperature da -40°C a +125°C
  • Interfaccia: seno/coseno single-ended o differenziale
  • Tensione di alimentazione: 3,3V ±10% o 5,0V ±10%
  • Velocità di rotazione: fino a 250.000 giri/minuto (elettrici)
  • Ritardo di propagazione: programmabile, <10µs
  • Compensazione dell’offset e della differenza di guadagno tra seno e coseno
  • Protezione contro sovratensione, inversione di polarità e cortocircuito
  • Programmazione tramite bus digitale I²C o SPI
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui