ASSOCIAZIONI | Anie presenta la sua posizione sul Codice degli Appalti

Anie si è espressa sullo “Schema di Regolamento di attuazione del Codice Appalti” predisposto dalla Commissione di Esperti costituita presso il MIT

Federazione Anie ha presentato la posizione dell’industria elettrotecnica ed elettronica sullo “Schema di Regolamento di attuazione del Codice Appalti” predisposto dalla Commissione di Esperti costituita presso il MIT nel mese di settembre.

Anie era già intervenuta in Audizione per segnalare la necessità che il Regolamento contenesse anche una disciplina per “forniture e servizi” e, soprattutto, disciplinasse gli Appalti di lavori, forniture e servizi nei Settori Speciali, rilevando come, nonostante tali appalti rappresentino il 50% del totale degli Appalti, nel testo mancasse del tutto la loro regolamentazione.

Il documento Anie inviato il 24 gennaio contiene una serie di proposte per i “Settori Speciali” volte a valorizzarne le peculiarità e garantire quella flessibilità riconosciuta agli stessi dalle Direttive europee. In questo senso le proposte sono finalizzate a garantire un utilizzo efficace degli albi di qualificazione per un più snello svolgimento delle procedure di gara, a riconoscere alcune prerogative per Rti e Consorzi Stabili costituiti per operare in tali settori.

Le proposte in tema di “Servizi e Forniture” mirano invece a rendere più organica tale disciplina, introducendo previsioni in grado di valorizzare le specificità proprie di particolari tipologie di forniture, quali ad esempio quelle caratterizzate da particolare contenuto tecnologico, o di riconoscere le esigenze di alcune specifiche categorie di servizi, quali quelli ad alta intensità di manodopera specializzata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui